Il materiale presente in questo blog è tutelato dalla normativa sul diritto d'autore tutelato dalla direttiva 2001/29/CE. Ne è possibile l'utilizzo, a patto che se ne citi la fonte, e se ne faccia richiesta agli autori.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001.

Alcune immagini sono liberamente tratte dal Web e pertanto ritenute di dominio pubblico. Se così non fosse, a fronte di una richiesta degli autori sul blog o in messaggeria verranno rimosse o mantenute con l'indicazione dell'autore e/o del sito di provenienza.

Su questo blog potete passare e ripassare quante volte volete, lasciare commenti o limitarvi a curiosare. L'unica regola è usare un linguaggio appropriato e, se dissentite, di farlo con educazione.

Le idee espresse sono ovviamente soggettive e personali.

Per abitudine affronto i discorsi in maniera approfondita, fuori da falsi moralismi ed inutili ipocrisie. Alcuni temi pertanto potrebbero infastidire bigotti e benpensanti.

Se pensate che questo possa offendere la vostra sensibilità, per favore, passate oltre. Se decidete di restare, a voi il mio benvenuto.

22 ottobre 2010

derivazioni inconsulte

Io su libero ci stavo bene. Non c'è un motivo particolare, mi sembrava intuitivo, ci avevo preso la mano, sentivo una rete di conoscenze ormai confortevole, rassicurante.
Sono tornata dopo qualche mese di assenza, chiudendo un capitolo (il mio primo blog), e proseguendo su un altro, che era nato in parallelo.
Dopo qualche giorno appare il bottone della discordia. Che a prima vista mi ha lasciata totalmente indifferente. Voglio dire, sono ospite, il padrone di casa sarà libero di installare pure qualche riflettore a mia insaputa, no??
E così, subito, mi è sembrata solo una pacchianata pubblicitaria per dare più visibilità ai vari blog.
Poi ho fatto un giro fra i blog della mia rete.. e ci sono arrivata. Che io a queste cose ci arrivo sempre un pochino dopo. Sarà che sono ingenua e non vedo mai losco ed invasioni a prima vista, ma quando mi appaiono in tutta la loro devastante invadenza mi ci incazzo il triplo. Non era solo una trovata pubblicitaria, no, no. Altro che riflettore, parliamo di una bella cam, presa diretta, 24oresu24, anche al bagno.
E' un modo per sfruttare questa dilagante moda di facebook. Che va bene, per carità, purchè non sia un'imposizione. Perchè sarò libera di fare sapere i miei pensieri a chi decido io e non offrirli a reti che non ritengo appropriate??
Il mio profilo di facebook comprende fra gli amici una moltitudine di persone con cui ho percorso brevi e lunghi tragitti di vita, persone con cui oggi non ho più alcun rapporto, persone con cui ne ho molti ma magari di natura professionale, altre con cui i rapporti sono solo di facciata, di buon vicinato. Che tradotto significa che l'80% delle figurine di facebook leggerebbe il mio blog solo per morbosa curiosità. Come viene fatto quasi tutto ciò che orbita intorno a questa moda. Che significa che no, non ho assolutamente piacere che alcune persone che posso conoscere riescano ad arrivare ai miei pensieri, ai miei desideri, alle mie deliranti o appassionate memorie.


Quindi eccomi qua. Riparto. Provo su consiglio di una blogger della mia confortevole rete, a fare un salvataggio dei vecchi blog, di cui non vorrei perdere tracce e ricordi, che trascinerò qui con un link o in qualche altro modo consono. Ci lavorerò.
E non so ancora che impronta dare a questo nuovo capitolo. Per ora ci scivolerà dentro tutto.
Poi vedremo.

4 commenti:

  1. Ben arrivata! Vedrai che staremo bene anche qui!

    RispondiElimina
  2. Ciao, io ho fatto come te, anzi a dire il vero ho manifestato in modo piuttosto provocatorio il mio dissenso... Ho aperto un blog da queste parti ma non riesco ancora a capirci un ciufolo... anzi la cosa che mi ha lasciato un po' basita è che vedo sul mio blog nuovo il tanto famoso bottoncino!! Grrrrrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  3. sto cercando di capire chi tu sia ;-)

    RispondiElimina
  4. In molte abbiamo fatto la tua stessa scelta e la penso esattamente come te.. e si riparte! :)

    RispondiElimina